stemmacolore

GASTROENTEROLOGIA: LO IOV TRA I POCHI CENTRI IN ITALIA A ESEGUIRE LA RESEZIONE ENDOSCOPICA A TUTTO SPESSORE

GASTROENTEROLOGIA: LO IOV TRA I POCHI CENTRI IN ITALIA A ESEGUIRE LA RESEZIONE ENDOSCOPICA A TUTTO SPESSORE
Prevenzione e cura

Una metodica mini invasiva innovativa è stata eseguita presso la UOC Gastroenterologia della sede IOV di Castelfranco Veneto. Si tratta della resezione endoscopica a tutto spessore, una tecnica emergente che consente di offrire un trattamento alternativo all’intervento chirurgico a pazienti selezionati, secondo le indicazioni delle linee guida della Società Americana di Gastroenterologia ed Endoscopia (ASGE).

La tecnica consiste nell’eseguire una resezione per via endoscopica di piccole lesioni (neoplastiche o pre-neoplastiche) gastrointestinali, asportando “in toto” una parte della parete intestinale e contestualmente chiudendo il difetto con una sutura metallica (clip); il tutto, come detto, senza sottoporre il paziente a un intervento chirurgico, sia esso di tipo tradizionale o laparoscopico.

Allo IOV ne ha beneficiato una signora di 81 anni, già sottoposta a un tentativo di asportazione di un polipo del colon che, per la particolare posizione, avrebbe richiesto un intervento chirurgico. La paziente è stata trattata con successo dal dott. Marco Della Coletta dell’équipe di Gastroenterologia diretta dal dott. Alberto Fantin. L’asportazione della lesione adenomatosa (pre-cancerosa) è stata radicale, non gravata da complicanze e la signora è stata dimessa senza problemi dopo breve ricovero.

«Lo IOV – dichiara il dott. Fantin – è uno dei pochi centri nel Veneto e in Italia dove viene eseguita questa metodica che va ad ampliare l’offerta di trattamenti per patologie di tipo tumorale».

Facebook
Twitter
LinkedIn

Categorie

Torna su