Torna, in un campo tutto virtuale, Movember for IOV 2020: la campagna di sensibilizzazione, prevenzione e raccolta fondi sul tumore alla prostata, promossa dall’Istituto Oncologico Veneto durante il mese di novembre in collaborazione con i rugbisti (e non solo) di tutto il Veneto. Tante le squadre che hanno scelto di partecipare attraverso i loro canali social a questa edizione tutta digitale. Tra queste ci accompagneranno durante tutto questo mese le Zebre Rugby, Benetton Rugby, Patavium, Frassinelle, Rovigo Delta, Rugby Mirano e le diverse squadre del Comitato Old Rugby Veneto, sotto il patrocinio della Federazione Italiana Rugby.

Insieme alle diverse squadre di rugby, quest’anno avremo anche dei nuovi compagni: i barbieri. Infatti, durante tutto il mese di novembre, diversi Barber Shop di Padova tra cui Toni e Miki Barber shop, Tadpole e Paper Punch Barber shop metteranno a disposizione le loro forbici e tutto il loro talento per sensibilizzare e raccogliere fondi per la ricerca sul tumore alla prostata.

Infine, a rendere ancora più speciale questa edizione, sarà l’opportunità per tutti di indossare i nostri baffi. Infatti, presso l’Istituto sono disponibili le nostre mascherine personalizzate Movember for IOV, con tanto di baffo in bella vista e le ormai famose spillette Movember. Per saperne di più scrivi al nostro indirizzo mail: comunicazione.marketing@iov.veneto.it
Un appuntamento quindi imperdibile, che vedrà come protagonisti la solidarietà e ricerca oncologica.

Movember: di cosa si tratta

Movember nasce a Melbourne, Australia nel 2003, dalla fusione tra Moustache e November: i baffi che nel mese di novembre i rugbisti si lasciano crescere per richiamare l’attenzione sul tumore della prostata, la neoplasia maggiormente diffusa tra gli uomini. Dal 2014 l’iniziativa viene anche proposta dall’Istituto Oncologico Veneto in collaborazione con il movimento rugbystico regionale e nazionale, con un coinvolgimento sempre maggiore di squadre, atleti, federazioni.