Contatti

Segreteria

Staff
Dott.ssa Alessandra Bernardi responsabile
Dott.ssa Silvia Michielan
Avv. Eleonora Martin

Telefono
049 821 5172 | 049 821 5946

E-mail
comitato.etico@iov.veneto.it

Dove siamo
Ospedale Busonera
Via Gattamelata, 64 – 35128 Padova

Il Comitato Etico per la Pratica Clinica (CEPC) svolge una funzione consultiva in relazione ai profili etici delle decisioni sanitarie e socio assistenziali, con l’obiettivo di salvaguardare e promuovere il diritto alla salute e la qualità e l’umanizzazione dell’assistenza. È un organismo indipendente costituito da personale sanitario e non sanitario nominato dal Direttore Generale dell’Istituto.

Il CEPC analizza casi clinici specifici e situazioni della pratica sanitaria che pongano problemi di discernimento etico, su richiesta degli operatori delle strutture sanitarie che fanno capo allo IOV ed esamina questioni etiche presentate da pazienti e familiari di utenti; può affrontare quesiti, posti dalla Direzione dello IOV, di carattere etico-organizzativo. Il tutto, senza sostituirsi ai soggetti coinvolti – pazienti, operatori sanitari e famiglie o tutori – nella decisione che deve essere assunta.

Il CEPC, inoltre, organizza iniziative di formazione e sensibilizzazione sulla bioetica e offre il proprio contributo al tema dell’allocazione e dell’impegno delle risorse nel Servizio Sanitario Regionale.

Calendario riunioni

Il calendario 2020 verrà pubblicato prossimamente.

Comitato etico pratica clinica
RuoloComponente
Rappresentanza medici IOV (chirurgo)Matteo Cagol
Rappresentante associazioni di volontariato (CEAV)Francesco Carmignoto
Assistente socialeMargherita Ferracin
GiornalistaFrancesco Jori
Medico di Medicina GeneraleGiancarlo Ometto
Bioeticista
VICEPRESIDENTE
Renzo Pegoraro
GiuristaCarlo Moreschi
TeologoLeonardo Scandellari
PsicologoSamantha Serpentini
Rappresentanza medici IOV (oncologo)Silvia Stragliotto
Rappresentanza medici IOV (palliativista)
PRESIDENTE
Leonardo Trentin
Rappresentanza professioni sanitarie IOV (responsabile area infermieristica)Tonia Marina Zacheo
Rappresentanza professioni sanitarie IOV (infermiere)Monica Zanocco

Per richiedere un parere

Possono chiedere il parere consultivo del CEPC l’equipe medico-assistenziale, il personale operante presso lo IOV, i pazienti, i loro familiari e altri soggetti direttamente collegabili con il caso proposto.

La pertinenza delle richieste verrà di volta in volta valutata dal Comitato.

La richiesta di parere potrà essere presentata alla segreteria del CEPC in forma scritta (per posta ordinaria, fax o posta elettronica) o anche orale: essa deve comunque indicare gli elementi essenziali del caso che si intende sottoporre al Comitato. La richiesta orale sarà verbalizzata a cura del responsabile della Segreteria, sentito il Presidente e successivamente fatta sottoscrivere dal richiedente.

La legge 219/2017: riflessioni sulle Disposizioni anticipate di trattamento (DAT)

  • Le riflessioni del Comitato etico per offrire un aiuto le persone che desiderano avvalersi di quanto previsto dalla legge e lasciare disposizioni di cura in previsione di un’eventuale futura incapacità di decidere.

Emergenza Covid-19: le riflessioni del CEPC IOV

Nessun sistema economico può sopravvivere senza una sanità pubblica forte: dall’emergenza Covid-19 occorre ricavare soprattutto questa lezione, anche perché il futuro di un mondo sempre più globalizzato proporrà altre situazioni analoghe, per le quali bisogna attrezzarsi da subito. Ruota attorno a questo concetto la riflessione proposta dal CEPC IOV, attraverso un documento che – trattando anche dell’impatto sociale e delle conseguenze sui malati oncologici della pandemia – invita ad accantonare le polemiche intorno all’immediato per concentrarsi sulla fase della ripartenza e della ricostruzione.

Leggi il documento