stemmacolore

Prevenzione

Quasi mai un tumore insorge per un’unica causa. Nella maggior parte dei casi vi contribuiscono diversi fattori di rischio tra i quali lo stile di vita gioca un ruolo primario. L’aumento delle patologie tumorali che si registra da qualche decennio è dovuto certamente all’invecchiamento della popolazione ma anche, almeno in parte, alla diffusione di abitudini scorrette. Per contrastare questa tendenza è fondamentale fare prevenzione, incominciando dai nostri comportamenti e scelte quotidiani in fatto di alimentazione, attività fisica, rapporto con fumo e alcol e attenzione al proprio stato di salute.

Di grande importanza è anche la prevenzione che si attua mediante la diagnosi precoce, in particolare attraverso programmi di screening volti a individuare eventuali lesioni precancerose, per impedire che evolvano in tumore, oppure cancerose, per ottenere la guarigione o comunque limitare la progressione della patologia. Allo IOV dal 2015 (data di entrata in vigore del nuovo protocollo) vengono effettuati i test per la ricerca del papillomavirus umano (HPV) per lo screening per il carcinoma della cervice uterina, nel laboratorio HPV della UOC Immunologia e diagnostica molecolare oncologica, che è uno dei tre laboratori centralizzati regionali a cui afferiscono i campioni delle donne residenti nelle provincie di Padova e Rovigo.

Lo IOV ha poi attivato l’ambulatorio di Oncologia senologica preventiva dedicato a donne a rischio di sviluppare un carcinoma mammario e a pazienti affette da carcinoma mammario che hanno completato l’iter terapeutico ma necessitano ancora di controlli periodici per valutare eventuali conseguenze a lungo termine delle terapie oncologiche.

C’è però anche, per ogni tipo di tumore, una piccola ma significativa percentuale di casi – tra il 5 e il 10% – in cui l’insorgenza della neoplasia è dovuta a cause ereditarie, cioè a una mutazione genetica trasmessa dai genitori ai figli. Questi ultimi non ereditano il tumore dovuto a quell’alterazione ma, eventualmente, solo la predisposizione a sviluppare quel tumore più facilmente rispetto alla popolazione generale. Essi, pertanto, dovranno sottoporsi ad adeguati protocolli di prevenzione e sorveglianza, decisi sulla base di un’apposita consulenza genetica oncologica.

Stili di vita

Le strategie di prevenzione e alcune semplici raccomandazioni per ridurre il rischio di sviluppare un tumore

Tumori ereditari

Individuare e curare i tumori con origine familiare è una sfida che richiede risorse e competenze particolari

Screening oncologici

I programmi di screening sono organizzati su base regionale. La Regione del Veneto, fin dal 1996, ha organizzato e attivato programmi di screening oncologici per la prevenzione dei tumori del collo dell’utero, della mammella femminile e del colon retto

Screening senologico giovani donne

Hai ricevuto dallo IOV una lettera con l’invito a sottoporti a uno screening mammografico personalizzato nell’ambito di RIBBS, un progetto sperimentale unico nel suo genere?

Prevenzione per tipo di tumore

Accanto alle indicazioni generali puoi seguire accorgimenti specifici per prevenire singole neoplasie

Last modified: 10/02/2021 12:16

Torna su