stemmacolore

URO-ONCOLOGIA 2022: STATO DELL’ARTE DEI TRATTAMENTI, UN CONVEGNO A PADOVA

URO-ONCOLOGIA 2022: STATO DELL’ARTE DEI TRATTAMENTI, UN CONVEGNO A PADOVA
Comunicati stampa, Eventi

Le conoscenze biologiche e il trattamento dei principali tumori urologici ha subìto nei tempi più recenti un’evoluzione importante per l’ampliamento delle indicazioni all’immunoterapia e la disponibilità di farmaci innovativi. La stretta integrazione multidisciplinare nella condivisione dei percorsi di cura è una garanzia per ottenere i migliori risultati per la sopravvivenza e per la qualità di vita dei pazienti. Se ne parlerà al convegno “Uro-oncologia 2022: stato dell’arte dei trattamenti sistemici e integrati”, promosso dall’Istituto Oncologico Veneto – IRCSS che si terrà domani, venerdì 1 e sabato 2 aprile a Padova al Centro congressi San Gaetano di via Altinate. L’evento, rivolto a specialisti e personale sanitario coinvolti nella gestione dei percorsi diagnostici e terapeutici dei pazienti con neoplasie urologiche, vedrà la partecipazione di relatori esperti da tutto il Triveneto e dall’Emilia Romagna, con l’intervento anche di alcuni esperti internazionali. Attesi 100 specialisti in presenza e 80 in streaming.

Il convegno affronterà anche il tema della diversità di genere, in un settore da tempo considerato quasi di esclusiva pertinenza del sesso maschile, ma che ha visto negli ultimi anni un notevole incremento di tumori del rene e sopprattuto della vescica, nel sesso femminile. Nel corso del 2021 allo IOV-IRCCS, anche grazie all’apertura nella sede di Castelfranco Veneto, di una uro-oncologia che effettua trattamenti chirurgici mininvasivi, sono stati presi in carico dalle UOC di oncologia 1 e 3, oltre 750 nuovi pazienti con diagnosi di neoplasia uro-genitale (360 persone con tumore alla prostata, 200 con tumore del rene, 170 con tumore della vescica, 50 tumori del testicolo).

«Siamo felici di poter accogliere molti specialisti provenienti da altre regioni per un confronto diretto sulle novità dal punto di vista biologico, e sulle migliori strategie da adottare per garantire un trattamento personalizzato ad ogni singolo paziente. Gli approcci mininvasivi, la disponibilità di studi clinici, e i farmaci innovativi, danno oggi una speranza di cura anche a pazienti anziani con comorbidità, un tempo esclusi da terapie attive», spiegano la Dott.ssa Vittorina Zagonel, Direttore del Dipartimento di Oncologia Clinica e Sperimentale e della UOC Oncologia 1 dello IOV – IRCSS e il Dott. Marco Maruzzo della UOC Oncologia 1, responsabili scientifici dell’incontro.

L’evento è patrocinato da AIOM, Meet-URO, SIUro, AIRO.

Brochure dell’evento in presenza

Depliant Uro Oncologia 1 2 Aprile Presenza

Brochure dell’evento in modalità FAD

Depliant Uro Oncologia 1 2 Aprile Fad ONLINE

Allegati

Facebook
Twitter
LinkedIn

Categorie

Torna su