stemmacolore

Certificazioni e accreditamenti

Certificazioni e accreditamenti

OECI - Ai vertici dell’oncologia europea

Organisation of European Cancer Institutes (OECI)Lo IOV è accreditato dalla Organisation of European Cancer Institutes (OECI) – la rete che raggruppa i più importanti centri di ricerca e cura dei tumori del continente – con la qualifica di “Comprehensive Cancer Center”. L’accreditamento è stato ottenuto una prima volta nel 2015, per la sola sede di Padova, e rinnovato il 26 marzo 2021, con scadenza 26 marzo 2026, per tutte le sedi dello IOV.

“Comprehensive Cancer Center” è il massimo riconoscimento attribuito da OECI: significa che lo IOV soddisfa i più elevati standard – 63, suddivisi in 272 requisiti – elaborati a livello europeo negli ambiti della cura e dell’assistenza, della ricerca scientifica e dell’innovazione, della prevenzione e della formazione accademica e post-laurea. Vengono premiati, in particolare, il carattere innovativo e la varietà delle cure offerte, secondo un approccio multidisciplinare che mette al centro le esigenze del paziente e dei suoi familiari, elaborando un piano terapeutico su misura, a partire dagli ultimi sviluppi della ricerca oncologica svolta al proprio interno e in collaborazione con università e altri partner scientifici.

ISO 9001-2015

Lo IOV è dotato di un Sistema di Gestione per la Qualità (SGQ) certificato ISO 9001-2015 per le sedi di Padova e Schiavonia e, dal 2022, per le UOC Anestesia e Rianimazione 2 e UOC Medicina Nucleare con sede a Castelfranco Veneto.

Tutte le procedure relative ai processi produttivi, di controllo e di supporto gestionale sono sottoposte a periodica verifica interna da parte dell’Ufficio accreditamenti e riconoscimento IRCCS e a verifica esterna da parte degli ispettori dell’Ente di certificazione.

Tutti i risultati delle attività di valutazione e revisione della gestione dei processi e di sviluppo di progetti di miglioramento sono sottoposti a riesame annuale da parte della Direzione Generale.

ESMO – Persone, prima ancora che malati

Lo IOV è accreditato come “Centro di integrazione tra le terapie oncologiche e le cure palliative (cure simultanee)” dalla Società Europea di Oncologia Medica (ESMO); nel 2021 la certificazione ESMO è stata rinnovata fino al 2024.

Alla base della certificazione ESMO c’è la convinzione che i pazienti siano – e debbano sentirsi – persone prima ancora che malati. È per questo che intorno a ciascuno viene costruito un progetto di presa in carico globale, volto a ricercare, per il paziente e i suoi cari, la migliore qualità di vita. Quest’ultima è un concetto molto soggettivo poiché chiama in causa bisogni fisici, spirituali, psicologici e sociali. Per garantirla, lo IOV ha strutturato percorsi di cure simultanee che, oltre al medico oncologo, coinvolgono, secondo un approccio multidimensionale e multidisciplinare, specialisti palliativisti, nutrizionisti e psico-oncologi. In Istituto, inoltre, sono attivi il punto informativo dell’Associazione Italiana Malati di Cancro (AIMAC), l’ambulatorio di osteo-oncologia, protocolli di coordinamento ospedale-territorio e, soprattutto, la cartella clinica informatizzata, che permette ai curanti di condividere rapidamente le informazioni sul paziente.

EURACAN – "CENTRO ESPERTO" PER I TUMORI RARI DELL'ADULTO

Dal 1 gennaio 2022 lo IOV è membro della Rete europea per i tumori rari dell’adulto EURACAN (European Network for Rare Adult Solid Cancer), venendo accolto nel novero dei migliori poli d’Europa per le neoplasie con origine dal tessuto connettivo (sarcomi delle parti molli), dal testicolo e dal cervello. Il riconoscimento quale “centro esperto” è avvenuto dopo l’approfondita verifica di una serie di requisiti sul numero di pazienti presi in carico, sull’esistenza di gruppi multidisciplinari (GOM) di cura, sulla disponibilità di trattamenti oncologici innovativi e sulla produzione scientifica annuale.

EURACAN è una delle 24 Reti di riferimento europee (ERN, European Reference Networks), reti virtuali concentrate su patologie rare che mettono in collegamento gli operatori sanitari nei diversi Paesi per condividere conoscenza, esperienza, iniziative, risorse e permettere a tutti i pazienti nelle diverse aree geografiche di avere accesso alle cure più adeguate.

FOndazione ONDA – ALLO IOV TRE BOLLINI ROSA E UNO AZZURRO

Nel dicembre 2021 lo IOV ha ricevuto, per la settima volta consecutiva, i tre “bollini rosa” che rappresentano il massimo riconoscimento di ospedale a “misura di donna”, assegnato dall’Osservatorio Nazionale sulla Salute della Donna (O.N.Da). L’Osservatorio monitora e premia gli ospedali italiani che offrono servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali patologie femminili, riservando particolare attenzione alle specifiche esigenze delle donne (www.bollinirosa.it). I tre bollini hanno valore per il biennio 2022-2023.

Nel febbraio 2022 lo IOV ha, inoltre, ricevuto il “bollino azzurro”, un nuovo riconoscimento nazionale, con validità biennale, assegnato da Fondazione ONDa ai centri che garantiscono un approccio multiprofessionale e interdisciplinare nei percorsi diagnostici e terapeutici per gli uomini con tumore alla prostata. A essere premiato è stato tutto il GOM interaziendale Prostate Unit con sede e coordinamento allo IOV. 

PROGRAMMA NAZIONALE ESITI

Il Programma nazionale esiti (PNE) è uno strumento di misurazione, analisi, valutazione e monitoraggio delle performance clinico-assistenziali delle strutture sanitarie a disposizione delle Regioni, delle aziende e dei professionisti per il miglioramento continuo del Servizio Sanitario Nazionale. I risultati di PNE, attività svolta da AGENAS per conto del Ministero della Salute, sono pubblicati annualmente sul sito web dedicato, a cui tutti possono accedere, previa registrazione.

Last modified: 19/09/2022 08:56

Torna su