stemmacolore

IBAN e pagamenti informatici

IBAN e pagamenti informatici

Dlgs 33/2013 - Articolo 33 - Pubblicazione delle informazioni necessarie per l'effettuazione di pagamenti informatici 1. Le pubbliche amministrazioni pubblicano e specificano nelle richieste di pagamento i dati e le informazioni di cui all'articolo 5 del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82.

A partire dal 28/02/2021 è scattato l’obbligo per le pubbliche amministrazioni di veicolare i propri incassi attraverso pago PA. Non potranno, quindi, più essere effettuati in favore dell'Ente pagamenti a mezzo bonifico su conto corrente bancario. PagoPA é un sistema di pagamento elettronico per rendere più semplice, sicuro e trasparente qualsiasi pagamento verso la Pubblica Amministrazione. Anche per l’Istituto Oncologico Veneto è possibile pagare le prestazioni con pagoPA. L’Istituto Oncologico Veneto ha attivato MY PAY, piattaforma sviluppata dalla Regione del Veneto conformemente al sistema pagoPa ed alle linee guida AGID (Agenzia per l’Italia Digitale).

Cliccando sul link MY PAY è possibile:

  • inserire gli estremi di Avviso di Pagamento di cui si è già in possesso
  • in alternativa, selezionare la tipologia di pagamento da effettuare sulla sezione “Altre tipologie di pagamento”.
Al termine dell’operazione il sistema My Pay invierà una ricevuta telematica alla mail indicata al momento del pagamento.

Informazioni su donazioni ed erogazioni liberali

Informazioni sul pagamento di fatture, oneri del comitato etico e altri pagamenti

Per richiedere la copia della fattura/ricevuta fiscale allegare alla richiesta copia della ricevuta telematica.

Nota in materia di Trasparenza amministrativa:
Si precisa che, al paragrafo 5 delle Linee Guida (Gazzetta Ufficiale n. 152 del 3.7.2018) è indicato che “per evitare che gli utenti possano eseguire dei bonifici non integrati con il Sistema pagoPA, è fatto divieto ai soggetti tenuti per legge all’adesione a pagoPA di pubblicare in qualsiasi modo l’IBAN di accredito”. Il divieto di pubblicazione dell’IBAN non è in contrasto con quanto stabilito in materia di trasparenza amministrativa, e precisamente con l’articolo 36 del D. lgs 33/ 2013, ai sensi del quale “Le pubbliche amministrazioni pubblicano e specificano nelle richieste di pagamento i dati e le informazioni di cui all’articolo 5 del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82”. Infatti, tale articolo non deve essere più attuato con la pubblicazione dell’IBAN ma, al contrario, deve essere opportunamente coordinato con il vigente testo dell’articolo 5 del CAD (così come modificato dal D.Lgs. n. 179/2016 e successivamente corretto dal D.Lgs n. 217/2017) che si limita a stabilire l’utilizzo della piattaforma di cui al sistema pagoPA.

CONTO DI TESORERIA UNICA (per disposizioni di pagamenti da ENTI PUBBLICI)
Tesoreria Unica Banca D'Italia n. c/c 306317.

I contenuti sono stati utili?

Clicca sulle faccine per votare!

Torna su